Porro fondente

Porro fondente

Ah, questo è un jolly da cui non mi voglio separare. Ma condividere sì. Provalo una volta e anche tu non potrai più farne a meno.
E’ semplicissimo; si tratta di affettare 2 porri (almeno 2), a julienne o comunque a striscioline.
Si prende una casseruola, sul fondo si mette olio d’oliva e, per chi vuole, anche una noce di burro.
Quando l’olio è caldo, si mettono i porri a stufare, con l’aggiunta di un mezzo bicchiere d’acqua. Le dosi dei condimenti variano a seconda della quantità dei porri.


Abbassa il fuoco e lascia che i porri diventino traslucidi e di disfino, una buona presa di sale e, se vuoi, un poco di salsa di soja.
Spento tutto, aspetta che si freddi e trasferisci il porro fondente in barattoli, li puoi tenere comodamente in frigo.
Per farne cosa?
Un condimento della pasta, la base di un risotto, spalmato su una bruschetta di pane grigliato, sulle verdure cotte e crude, per tuffarci un grissino, arricchire una maionese, per un pesce al cartoccio….
Ti ho incuriosito? Vuoi provarlo anche tu e poi mi scrivi come lo hai usato?

Paola

Annunci

5 thoughts on “Porro fondente

Add yours

  1. provato così: mescolato insieme a due funghi secchi fatti rinvenire nell’acqua tiepida prosciutto cotto a dadini provola affumicata un uovo e un pochino di bechamèl, sistemato su una base di pasta briseè ( o sfoglia a seconda delle preferenze) viene un torino da leccarsi i baffi! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: