Le Gaufres o l’arte del comfort food

Le Gaufres o l’arte del comfort food

gaufres-comfort-food

La stagione non è delle più solari è più un periodo da introspezione, piove, che noia …così si fruga nei cassetti … e guarda un po’ cosa esce!

Non si può abitare a pochi km dalla Francia e non avere in casa qualche cosa di francese. 😉

gaufres-attrezzo

L’attrezzo per fare le Gaufres! Adesso esistono degli attrezzi più tecnologici, antiaderenti, si puliscono da soli – però questo ha il fascino della semplicità e delle cosa che non si rompono. Dell’utilizzo dell’attrezzo ne ho un ricordo vago, non ho idea della ricetta, l’unica cosa che mi ricordo è che erano buone e da ragazzino ne avevo spazzolato un certo numero 😉 :

Parto alla ricerca della ricetta, ne trovo diverse e mi faccio una cultura sulle gaufres o waffle come dicono gli americani. Il parente più prossimo è il pancake e nella stessa famiglia ci sono le crepes e i canestrelli – incredibile. Ne esistono infinite versioni e in italia ne facciamo una versione più secca: i wafer. Alla fine la ricetta che mi convince di più è quella belga perché può essere consumata da sola senza accompagnamento perché zuccherata sulla superficie, infatti nella sua preparazione contempla il fatto che l’impasto venga rotolato nello zucchero perlato che si scioglie durante la cottura.

Ok lo zucchero perlato non so dove andarlo a recuperare così l’ho sostituito con quello di canna grezzo.

Per l’esecuzione: sciogliete il lievito in poco latte tiepido, dopo che avrà sviluppato la solita schiumetta aggiungetelo alla farina, aggiungete la vaniglina, un pizzico di sale, lo zucchero, un uovo grande, fate una palla e lasciate riposare mezz’ora. Riprendete l’impasto a cui aggiungete il burro morbido, se necessario aggiungete qualche cucchiaio di farina. Formate dall’impasto principale delle piccole palle, una decina e rotolatele nello zucchero perlato o di canna facendo ben aderire lo zucchero all’impasto.

gaufres-impasto

Lasciar lievitare al coperto per circa un’ora. Far riscaldare l’apposto attrezzo e cuocere le vostre gaufres avendo cura di ungere leggermente la superficie dell’attrezzo dopo ogni gaufres.

gaufres-arte-confort-food

La cosa piacevole delle gaufres è che durante la cottura riempiono la casa di profumo di zucchero e burro e una volta pronte accolgono marmellata, panna, anche da sole …qualcuno ci mette la nutella …provate, secondo me dopo una merenda di questo tenore ci si sente sicuramente meglio, nonostante la pioggia! L’arte del comfort food!

gaufres-sucrè

Lista della spesa
300 g farina
8 g di lievito secco o 20 g di lievito di birra
2 cucchiai di zucchero
due bustine di vaniglina
un uovo grande
un pizzico di sale
per la seconda parte dell'impasto
60 g di burro 
100 g zucchero di canna

Andrea

Avvocato, cosa ci può confortare in una giornata di pioggia oltre alle citate gaufres? Un Vin brulé? 😉

Annunci

5 thoughts on “Le Gaufres o l’arte del comfort food

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: