Costine di maiale in umido – Polenta Accompagnata

Costine in umido con salsiccia – Polenta accompagnata.

Siamo in vacanza e questo è il dato di partenza – siamo tanti lato secondario ma non meno importante. 31 a tavola compreso bimbi – che si fa?

Cerchiamo di sedare la fame di tutti senza necessariamente passare tutta la giornata in cucina e anche la cena, mentre i 29 sono seduti 😉

costine umido tavola

Così nello scegliere il menù abbiamo concordato – piatto unico!

Soluzione vincente!

Sarà anche primavera ma la temperatura è bassa e l’ambiente da riscaldare un alibi perfetto per la polenta accompagnata da succulente costine di maiale in umido e salsiccia toscana, la migliore che abbiamo trovato.

Glissiamo volutamente sulla preparazione della polenta.

Istantanea. ..e con questo abbiam detto tutto. Siamo sempre 31!

Per le costine: Rosolare accuratamente le costine,

costine in umido rosolatura

lavoro che richiede un po’ di pazienza e tanta protezione dagli schizzi di unto. Una volta rosolate tutte le costine unire un trito di cipolle, carote, rosmarino e qualche gambo di sedano.

costine umido trito

costine umido vino

Sfumare con vino rosso, aggiungere salsa di pomodoro e coprire con brodo vegetale. Incoperchiare e lasciar cuocere a fuoco basso.

La cottura ideale? Quando la carne si stacca dall’osso.

Le salsicce sono state semplicemente cotte in forno.

Servire la polenta accompagnata delle costine con il loro sugo e pezzi di salsiccia.

costine umido

Lista della spesa per 31 persone
4,5 kg di costine di maiale
1 cipolla bionda di media grandezza
6 cipollotti freschi
6 carote
2 gambi di sedano
3 peperoncini
400 ml vino rosso
400 g di salsa di pomodoro
2 rametti di rosmarino
olio, sale, pepe q.b.

L’avvocato suggerisce in abbinamento un Colline Lucchesi “Tenuta di Valgiano” 2010

Paola & Andrea

Annunci

3 thoughts on “Costine di maiale in umido – Polenta Accompagnata

Add yours

  1. un ricordo della mia nonna bergamasca, ottima cuoca: prima di cucinare le costine di maiale, le faceva bollire per qualche minuto in acqua e sale per farle sgrassare e poi le cucinava a seconda della ricetta prescelta. In questo modo la carne rimane più leggera e digeribile! provare per credere!

    1. Ciao Barbara
      Questa la proviamo di sicuro!
      Troveremo occasione e ricetta adatta o se desideri ce la puoi suggerire o addirittura farla e inviarla con le foto e provvederemo a pubblicarla.
      Rimaniamo in trepida attesa! – grazie! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: