Sandwich di patate e tapenade

Sandwich di patate e tapenade

mercato a saint tropez - (costa azzurra)

mercato a saint tropez – (costa azzurra)

In uno dei miei raptus di shopping sfrenato sulla Costa Azzurra, la scorsa estate, ho acquistato un trittico di forme in acciaio, quelle per fare i piatti carini “in piega”. Quadrato, triangolo e ROTONDO. Un piano d’attacco di ricette tutte da provare, da impiattare….ecco, le buone intenzioni iniziano a prendere forma 🙂 Ho approfittato della duttilità delle patate, per preparare un piatto semplice ma gustosissimo. A che punto del pranzo inserirlo? forse un antipasto? un contorno per un piatto di pesce?
A te la scelta. Io l’ho mangiato come apertura/chiusura di pranzo assai scarno, praticamente piatto unico. Ma non faccio testo. Il testo invece, nella sua parte interessante, è quello che segue.

sandwich di patate e tapenade

Recupera le patate, messe a cuocere al vapore (preferisco nettamente questo tipo di cottura che ne preserva il sapore). Ah, ovviamente devono essere delle Signore Patate!
Una volta cotte bisogna sbucciarle, pratica facilitata dalla recita dei salmi in aramaico, passando spesso la punta delle dita sotto il getto dell’acqua fredda.
Quindi, con il rompi patate, si devono ridurre in una grossolana purea.
Un giro d’olio, un po’ di latte caldo, giusto per impastare tutto. Il composto deve rimanere abbastanza compatto e di buon carattere, deve lasciarsi costringere in piega!

A parte, frulla insieme: olive snocciolate (io ho usato il pratico patè di olive di nostro cugino), pomodori secchi (idem, così si fa meno fatica), uno spicchio d’aglio spremuto, una manciata di capperi salati (preventivamente sciacquati), qualche filetto d’acciuga.
Si ottiene così la farcitura del sandwich.
Per la composizione del piatto, inumidisci lo stampo (o un coppa pasta) e procedi mettendo sul fondo uno strato di purea di patate, compatta tutto e poi decora con la tapenade maison. A questo punto, con mano ferma e leggera, ricopri la tapenade con l’altra parte di purea. Attenzione a non premere troppo per livellare la superficie. Si rischia la contaminazione dei colori e delle texture. Ops, sto sconfinando nella terminologia da beauty addicted….
Va mangiato subito! O dopo un po’. Importante è non lasciarlo troppo tempo in balia degli eventi.

Lista della spesa per 6 porzioni
 800 g di signore patate
 latte 150 ml
 olio
 sale e pepe
 olive snocciolate – paté di olive un vasetto da 130 g
 pomodori secchi – paté di pomodori secchi circa 100 g
 capperi una manciata
 1 spicchio di aglio schiacciato
 3 filetti di acciughe dissalate

Paola

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...