Torta degli Addobbi – di Nonna Gianna

torta riso nonna gianna

LA TORTA DEGLI ADDOBBI DI NONNA GIANNA

Gianna è di Bologna, anche lei “importata” a Imperia per ragioni matrimoniali, parecchi anni fa. Una vita trascorsa in mezzo ai ragazzi, insegnava matematica alle superiori, una prof molto amata, strano per quelle di mate no? Forse avrebbe potuto far breccia anche con me ma non ho avuto la fortuna di averla come insegnante. Ho la fortuna di averla come suocera 🙂   La cucina non è la sua passione ma, come ogni ragazza bolognese che si rispetti, ha sapienza e manualità straordinarie nella preparazione degli agnolotti e del ragù. Oltre ad una serie di altri piatti, che poco per volta proverò a condividere qui.

Questa storia mi ha sempre divertita molto: nella tradizione bolognese, ad un certo punto dell’autunno succedeva che dai balconi delle case si stendessero tappeti, drappi….era come una gara a chi avesse la decorazione più bella, tra le case che si affacciavano sulle vie di ogni rione.
Tutto per rendere la processione che si sarebbe snodata di lì a poco ancora più solenne e dimostrare l’attaccamento alla fede religiosa.
Una volta passata quella, con alla testa Don Ballabile (soprannome dato al curato in virtù della sua manifesta passione per le feste, da ballo e non), tutti in casa ad assaggiare la Torta degli Addobbi.

Un dolce che la nonna Gianna prepara poco, quelle rare volte l’ho sempre molto apprezzato. L’aspetto dorato, la consistenza che ti sorprende quando incontri i pezzetti di mandorla. Il gusto dolce ma non troppo, nonostante ci siano i canditi.

Insomma, ho chiesto la ricetta ed eccola qui.

Quando l’ho cucinata ne ho solo dimezzato le dosi e l’ho fatta cuocere nei ramequin a porzione, anzichè in una teglia grande.

torta riso preparazione

Va bene a fine tavola e anche per una merenda pomeridiana. O quando alla sera sei davanti alla tv e ti prende quel vago senso di disagio, non è fame ma è voglia di qualcosa di goloso. Perfetta!

Fai bollire il riso nel latte. Quando si è sfatto, aggiungi o zucchero. A riso tiepido, unisci una per volta le uova, mescolando per bene. Poi le mandorle, non frullarle tanto se ti piace l’effetto sorpresa quando addenti la torta.

Infine i canditi, il liquore e poi sistemi il composto nella teglia imburrata e cosparsa di pangrattato.

In forno a 150° per 45 minuti.

torta di riso in forno

Poi lasci che si raffreddi e spolverizzi con zucchero a velo.

torta di riso cotta

Lista della spesa (dose intera)
120 g di riso Arborio o Roma
1 lt di latte
150 g di zucchero
3 uova
100 g di cedro candito 
100 g di mandorle frullate
la scorza grattugiata di un limone
1 bicchierino di liquore (io ho messo Grand Marnier)

Paola

Annunci

2 thoughts on “Torta degli Addobbi – di Nonna Gianna

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: