Pizzette mediterranee

pizzette-mediterranee-racconti

Pizzette mediterranee

Siamo alle solite, “ognuno porti qualcosa”….Ok va bene ma per QUANTI?!

La scelta per ovvia praticità cade sulle torte salate o pizze/focacce.

Così nell’incertezza del numero parto all’attacco, scartata la classica “pizza all’Andrea” tipica della nostra zona, per troppi pretendenti ricado su una scelta più agevole che non richiede la preparazione del sugo cotto.

Pizzette.

La zia Anna preparava delle pizzette ottime e così cerco di rifarle. Farina, due patate per rendere più morbida la pasta e il gusto. Un condimento fatto di una dadolata di pomodori conditi con cipolla, acciughe, olive snocciolate e pomodori secchi sott’olio e capperi sotto sale. Molto saporito e stuzzicante.

Quindi sotto con l’impasto: farina, acqua, le patate passate, il lievito di birra e dopo il sale. Un’ora di lievitazione o meglio quando vedete che la pasta è ben lievitata. Una volta pronta la pasta prelevatene dei piccoli pezzi, stendeteli con le mani fino a formare una pizzetta. A parte preparate una dadolata di pomodoro fresco condita con olio extravergine di oliva, olive taggiasche snocciolate, acciughe a pezzetti, cipolla affettata a cubetti, pomodori secchi tritati grossolanamente, sale, pepe.

pizzette-mediterranee-preparazione

Condite ogni pizzetta con una bella cucchiaiata del composto, lasciate riposare una mezz’oretta e infornate a 180° per 40 min o fino a quando non ritenete che siano cotte.

Portate in campagna sono durate il tempo di dire “ho portato delle pizzette” 😉

pizzette-mediterranee-amici

Lista della spesa
farina 800g
patate bollite 400g
lievito di birra 40g

acqua qb

olio extravergine di oliva
sale 20g
per il condimento
pomodori 4 grandi ridotti in dadi
olive snocciolate una manciata
 abbondante
cipolla 1
acciughe circa 15 filetti tritati
una manciata di capperi sotto sale lavati e tritati
pomodorini secchi sott’olio tritati una manciata
Andrea
Annunci

7 thoughts on “Pizzette mediterranee

Add yours

  1. sai come le faceva anche mamma? perchè è zia Anna per te e mamma per me…fritte! arrivavano in tavola fumanti, profumate di origano. niente lievito nell’impasto, nè patate lesse (cose moderne). sottili e croccanti. per condirle solo salsa di pomodoro e origano. proviamo!

  2. provero’ subito la torta di mele.sembra alla mia portata di inesperta cuoca, ma curiosa…buone ricette e buona fortuna a racconti di cucina!

    1. Grazie Marzia, grazie degli auguri, per ricambiare posso solo dirti questo: fai la torta, invita degli amici e raccontaci com’è andata 😉 anche se tu non riuscissi a soddisfarli (cosa impossibile per una ragazza curiosa) scrivici lo stesso, prometto di non censurare gli insulti 😉

  3. Paola se vuoi la ricetta delle pizzette fritte te la passo, quelle per intenderci che preparava mia mamma e credo tu possa ricordare a quanto ho letto!

    1. Ciao Gabriella, benvenuta su raccontidicucina! sarei davvero felice di ricevere la ricetta delle mitiche pizzette fritte, così come di qualsiasi ricetta “del cuore”. lo spirito che con Andrea vorremmo trasferire in questo blog è proprio quello della valorizzazione della cucina di casa, ma non solo. seguici quando ne avrai voglia e non risparmiare i commenti e i consigli 🙂 buona giornata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: