Tortino di patate, pancetta e porri. Il tortino allitterato

 

Tortino di patate, pancetta e porri. Il tortino allitterato

Finalmente torna mio nipote Giorgio dagli USA, 3 mesi di stage prima della laurea. Ragazzo fortunato ad essere stato in Napa Valley a lavorare ma credo che la cucina di casa gli sia mancata parecchio. Quindi, penso a qualcosa di appetitoso che possa rendergli il jet lag meno penoso da reggere. Il volo di rientro non perdona e dalla West Coast a Milano Malpensa…. Non so a che ora arriveranno, quindi niente primo tradizionale che deve tener conto di precisi tempi di cottura. Il mio menu prevede: un aperitivo con fichi (ne ho ancora trovati, sono quelli bianchi e non ci speravo più) e salame. Poi, una serie di piatti al forno, così non ci sono problemi di cotture dell’ultimo minuto e posso godermi gli ospiti senza dovermi alzare 100 volte. E’ ancora una bellissima giornata di fine estate, preparo pranzo in giardino.
Inizio con un tortino, e’ facilissimo. Sbuccio le patate e le metto a cuocere con il latte in una padella antiaderente, per 15-20 minuti. Senza farle disfare. Nel frattempo accendo il forno a 180°. Affetto un porro e lo rosolo velocemente per pochi minuti, con olio extravergine d’oliva. In una pirofila imburrata, metto a strati le patate, il porro, il.formaggio grattugiato e fette di pancetta arrotolata. Questo fino ad esaurimento degli ingredienti. Con una frusta, sbatto la panna con l’uovo e il liquido avanzato della cottura delle patate. Verso tutto a filo nella pirofila e spolverizzo con il formaggio rimasto. In forno per 25′ e poi una passatina di grill per dorare tutto.

Lista della spesa
 1 kg di patate
 100 gr di pancetta arrotolata
 60 dl di latte
 1 porro
 Olio extravergine d'oliva
 100 gr di Emmenthal
 1 dl di panna
 1 uovo
 1 noce di burro
 Sale e pepe

Segue una spalla d’agnello con costine, al forno con patatine novelle e carote. Profumo di aglio, timo e santoreggia. Ma questo ve lo faccio assaggiare un’altra volta….

Per finire: il gratin di pere alle mandorle.
Nonostante questo, o forse anche per questo, il ragazzo ad un certo punto ha dichiarato forfait ed è andato a casa a dormire. e noi abbiamo mestamente caricato l’auto e siamo ripartiti verso Milano.
Ora scrivo da casa, seduta sullo sgabello in cucina, dopo aver fatto partire la macchina del pane per domani. Solo Gregorio ha avuto la forza di mangiare questa sera……

Paola

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: